Coperta di pelliccia: come arredare casa riciclando i vecchi capi di pelo

coperta di pelliccia

Una coperta di pelliccia è quel complemento arredo che aggiungerà un tocco luxury a tutti gli ambienti in cui si inserirà.

Ai piedi del letto, sopra una poltrona di pelle vintage, lasciata scivolare da un pouf colorato del soggiorno.

Un plaid pelliccia è un accessorio capace di elargire carattere, atmosfera, voglia di casa.

Coperta di pelliccia: con quali materiali viene meglio?

Visone, zibellino, volpe, cincillà, astrakan: non c’è pelo che non sia adatto a scaldare e ad essere lavorato per diventare una fur blanket!

coperta in visone

Nelle case di montagna, ma anche tra le stanze degli appartamenti di città, una coperta in pelliccia lasciata in giro è un dettaglio di design meraviglioso.

Inoltre, va da sé che oltre ad essere un oggetto bellissimo sia anche utile, soprattutto nelle sere d’inverno trascorse sul sofà a vedere una nuova serie di Netflix!

Come realizzare una coperta di pelliccia?

Il nostro atelier di pellicceria tratta i vecchi materiali di pelo e li trasforma sia in nuovi capi e accessori alla moda sia in oggetti per la casa.

Avete in armadio un visone demi buff, magari degli anni Settanta/Ottanta?

Trasformarlo in una copertina elegante è un’idea di stile per le abitazioni che sono alla ricerca di qualità e unicità.

Micaela Italian Charme ricicla le vecchie pellicce, le colora, aggiunge intarsi o bordi, a seconda delle preferenze.

plaid di pelliccia

Una coperta di pelliccia potrà essere matrimoniale, se il materiale lo permetterà, oppure un runner da poggiare sul bordo del letto, se il capo di partenza sarà più piccolo.

Anche il lato B del fur plaid verrà personalizzato a seconda di gusti e utilizzo: cachemire in nuance o tessuto tecnico, magari di un colore sgargiante e di contrasto se la coperta arrederà un ambiente per bambini o dal piglio allegro.

Pochi sanno che dormirci sotto è molto comfortevole, molto più che con un piumino o soluzioni sintetiche.

Tendenze inverno 2021: come trasformare le vecchie pellicce secondo i trend di stagione?

tendenze inverno 2021

Le tendenze inverno 2021 parlano chiaro: tagli super comfort e soluzioni calde per una moda che prima di tutto punterà alla comodità.

Torna il nero e le sneakers lasceranno posto a calzature più femminili, flat o con tacco comfy purché più charmant.

Il nero non sarà solo un oceano di inchiostro indistinto, ma racconterà nuove storie di contrasto in mescolanza a tutti i colori.

I cuissardes, gli stivali che si allungano fin sopra al ginocchio, saranno i nuovi protagonisti della scarpiera del prossimo autunno inverno 2020/2021 e insieme a loro tante scarpe décolleté dal tacco medio.

Le frange saranno il grande accessorio di pellicce, cappotti, borse e maglioni anche se non in chiave boho chic, come ormai siamo avvezze, ma in ottica più elegante: charleston, con perle, o di pelo riciclato.

Tendenze inverno 2021: sarà un mix and match di charme e comfort

Anche la vita alta di gonne e pantaloni abbandonerà i nostri armadi per lasciare nuovamente posto alla vita bassa, pertanto organizzatevi fin da ora con gli esercizi addominali!

Sì anche al confortante velluto e a tantissimo oro, a partire dalle catene, accessorio rock che sulle passerelle abbiamo visto robusto e metallico, e cha andrà a impreziosire anche i bordi di giacche, cappotti e pellicce riciclate.

Tendenze inverno 2021: la collezione Micaela Italian Charme

Riciclare i vecchi capi chiusi nell’armadio resta sempre una buona abitudine per chi possiede pellicce e non le indossa e punta ad essere alla moda con spirito green.

Se il nero e le nuance meno squillanti si mescoleranno di più al colore nelle proposte fur coat, gli accessori non perderanno nemmeno una sfumatura, proprio per snellire i look total black che piano piano ricompariranno.

I modelli di pelliccia a cappotto premieranno forme classiche con dettagli grintosi, come detto composti da contrasti cromatici netti.

nuova collezione pellicce 2020 2021

Prevalentemente senza collo, molti fur coat al ginocchio rivestiranno anche la forma a uovo, con inserti in colori pop molto evidenti.

I fur puff jacket, infatti, avranno volumi maxi pur essendo tagliati a blazer.

Le comode mantelle e i ponchi non potranno esimersi dal fondo con frange, sia dello stesso pelo riciclato sia di materiali più inconsueti e di contrasto, come decori bijou.

Anche i bomber non abbandoneranno la scena, ma saranno interpretati in chiave più romantica: grande ritorno dei volant, soprattutto sulle maniche, must have che stiamo già vedendo presente sulle tee e gli abiti di questa estate.

Per quanto riguarda gli intarsi, che trasformano la linearità visiva di un capo in pelliccia, vedremo molte stampe check a quadri, ricami floreali e pattern tapestry.

La tinta unita non verrà del tutto abbandonata, ma sarà d’obbligo abbinare un fur coat total color a look stravaganti che lo trattino come una tela bianca su cui dipingere fashion outfit quotidiani!

Tendenze inverno 2021: i colori

Oltre al nero, tanto lime, anzi tantissimo; bordeaux, sensuale perché vicino al red passion; giallo, per look newyorkesi black-yellow; e il grigio, austero e impeccabile in qualsiasi occasione e con tutti gli accostamenti.

Ripartenza post Covid-19: la rivincita della qualità artigianale

Ripartenza moda post Covid-19

Buongiorno Amiche, dopo mesi di stop e di triste incertezza sia per il contesto sanitario sia per quello economico, siamo finalmente pronte a riprendere il nostro lavoro.

L’emergenza COVID-19 ha colpito molti settori e, tra questi, ad aver registrato molte difficoltà c’è stato il comparto della moda: abbiamo assistito a tante reazioni diverse, dalla chiusura degli stabilimenti fino alla conversione di altri in centri di produzione di prodotti per la protezione paramedica, come mascherine e guanti.

Agire e reagire è stata la riposta più semplice per chi da sempre collabora a fianco della creatività, riscrivendo linguaggi e metodi come consueto approccio professionale.

Da dove ripartirà e come ripartirà Micaela IC?

Navighiamo il mondo del mercato online già da ben prima della pandemia, con la vendita di complementi moda in pelliccia riciclata all’interno del nostro shop online, dove è possibile anche richiedere e ordinare accessori su misura, ma restiamo tuttavia consapevoli che la natura essenzialmente sartoriale dei nostri capi non possa prescindere da un contatto diretto con la produzione.

Le nostre creazioni, che partono dalla trasformazione delle vecchie pellicce, passano ancora, con nostro grande vanto, per una produzione artigianale, che si differenzia da capo a capo e che nasce da scelte di stile diverse l’una dall’altra.

Per noi non si tratta solo di comprare una rivisitazione, riciclando una pelliccia stringendo un po’ a destra o colorando a sinistra, ma di un’esperienza vissuta che passa per una consulenza, per lo studio delle forme di ogni corpo e delle sue movenze, oltre che per il piacere di toccare con mano le proposte di partenza.

Non abbiamo mai amato i trend di fare moda degli ultimi anni, con la realizzazione di collezioni compulsive, una in fila all’altra, che non lasciavano spazio al vero apprezzamento, al “ci penso” e alla possibile scelta finale di un acquisto consapevole, che per questo sarà in grado di durare per anni, e l’imposizione di ritmi più lenti segnerà, a nostro avviso, un ritorno di quella qualità produttiva che noi non abbiamo mai abbandonato.

MicaelaIC ripartirà in totale sicurezza, e allineata con le nuove disposizioni vigenti legate alla sanificazione dei capi e al divieto momentaneo agli assembramenti, ma ripartirà.

Riprenderemo in due modalità, a scelta della nostra clientela.

✔️Gli eventi nelle città italiane diventeranno piccoli appuntamenti su prenotazione obbligatoria, dove singolarmente sarà possibile portare la propria vecchia pelliccia e avere Michela a completa disposizione, per un riciclo del capo guidato e come sempre cucito addosso su misura.

✔️Sarà poi possibile farsi raggiungere da #MicaelaIC anche a casa propria, fissando un appuntamento esclusivo in cui l’unico vostro impegno sarà aprire l’armadio e valutare con Michela il da farsi.

Le nuove date italiane per il mese di giugno 2020 saranno comunicate nei prossimi giorni qui, mentre potrete fissare l’appuntamento presso la vostra abitazione in qualsiasi momento a partire da ora qui.

Oggi siamo più convinti che mai che l’eccellenza non smetterà mai di passare per la cruna dell’ago della personalizzazione e dell’emozione, e si chiama #madeinitaly.

Moda 2020: come essere trendy e abbracciare il concept della moda sostenibile

moda 2020

Le tendenze moda 2020 parlano chiaro: non rinunciare ad essere belle e curate ma scegliendo con più attenzione senza gettare via i capi vecchi, in ottica di un quotidiano riciclo dei capi.

Il macro fashion mood 2020, infatti, sarà proprio questo: optare in maniera sempre più consapevole per brand che rispettano l’ambiente per i tessuti che utilizzano e soprattutto per la pratica di creare a partire da materiali già esistenti.

Moda 2020: riciclare i vecchi vestiti è la grande tendenza!

Negli ultimi anni, la velocità di acquistare e cestinare capi considerati “vecchi” è spasmodicamente accelerata, soprattutto grazie (o a causa) delle grandi catene di fast fashion che, vendendo capi industriali a prezzi più bassi, hanno stimolato un turnover dei vestiti più rapido.

La conseguenza? Non solo siamo vestite tutte uguali a discapito della bellezza dell’originalità femminile che uno stile personale sa creare, ma abbiamo anche milioni di tonnellate di rifiuti da eliminare, desertificazione ed emissioni di gas serra da gestire e un’ecosistema che non ce la fa più da salvaguardare, che è anche molto peggio.

Moda 2020: che cos’è la moda sostenibile?

Definito in inglese sustainable fashion, è un movimento che stimola il processo di evoluzione del fashion system verso una maggiore integrità ecologica.

Ci sono tantissimi modi per riciclare i vecchi vestiti in tendenza, rispondendo ai diktat della moda 2020!

Pensate a quante vite può avere un paio di jeans, che da pantalone passa ad essere gonna o borsa, se scucito e ricucito.

Oppure immaginate una camicia sdrucita, che tagliata può diventare un foulard da legare al collo o un braccialetto di tessuto da mettere al polso.

Vecchie cinture che diventano tracolle per le borse e le stesse bags che troviamo negli armadi che, abbinate ad un outfit più contemporaneo, sono un accessorio vintage vostro soltanto.

Indossare vestiti e accessori etici vuol dire prendere un ipotetico scarto e valorizzarlo attraverso la fantasia e l’amore del bello.

Vuol dire avere sensibilità, buongusto, creatività e capire che nel 2020 andrano di moda la trasformazione che crea rispetto.

Anche il nostro lavoro di riciclo delle vecchie pellicce appoggia il movimento della moda sostenibile e crea idee moda 2020 a bassissimo impatto ambientale.

In quante siete ad avere negli armadi pellicce delle nonne o delle vostre mamme che non utilizzate più?

Una lavorazione artigianale e su misura le potrà rigenerare, trasformandole in cappotti, bomber, borse, sciarpe o polsi in linea con i dettami moda ma assolutamente riciclati e fatti apposta per voi. Per avere maggiori info su come fare, scriveteci a partire dal form di richiesta Micaela Italian Charme.

Moda 2020: cappe e mantelle colorate

Già in auge da qualche stagione, nel 2020 i ponchi sia lunghi, sia corti si colorano oltre il consueto nero e cammello, si aprono di spacchi e giocano sulla versatilità di tanti tipi di colli.

Valentino, e anche Micaela Italian Charme, hanno proposto il giallo come primo colore di tendenza 2020 per le mantelle.

Moda 2020: il revival dell’optical quasi psichedelico degli anni ’60

Giochi visivi e di colore grazie a pattern fantasiosi e geometrici. Nel lavoro di rimessa a modello pellicce questo effetto si ottiene con gli intarsi, decorazioni che si ottengono accostando a sostituzione diversi pezzi di pellicce vecchie colorate.

Tante palette di sfumature diverse e chic è il consiglio della moda 2020.

Moda 2020: vite alte e camicie a punta

I punti di vita di pantaloni e gonne non si abbassano, anzi. Grande stile personale si otterrà indossandoli con camicie taglio uomo con i colletti a punte. Suggeriamo sciarpe di volpe riciclata e colorata in abbinata, anche in vendita online per suggellare ogni look invernale con calore e carattere.

Moda 2020: il ritorno del pois e il procedere dell’animalier

Trend che in fondo non se ne è mai andato davvero, quello del polka-dot sarà un tripudio! Tanti pois per tutte, quindi, dalle stampe, agli intarsi tondi di pelliccia bianco neri su cappelli e borse, saremo tutte un po’ più Minnie!

Stessa cosa vale per il maculato, fantasia che da anni riveste gonne, scarpe, calzini e camicie: trasformare un vecchio capo animalier chiuso in armadio valorizzerà un materiale pregiatissimo e renderà graffiante qualsiasi outfit.

moda 2020
Moda 2020: le borse sono sempre più piccole

Una mini bag renderà attuale qualsiasi look: la tendenza delle clutch piccole… è sempre più di tendenza e quest’anno spazierà molto sui materiali di composizione.

Dai vecchi maglioni di cashmere che si riutilizzano in diversi modi, fino a diventare anche borse di pelliccia, alle borsette create da Micaela Italian Charme a partire dai pezzi rimasti di un riciclo (insomma, riciclo al quadrato per noi!).

Moda 2020: i colori

Oltre al colore Re dell’anno decretato da Pantone, vale a dire l’elegantissimo PANTONE 19-4052 Classic Blue, che infonde calma, fiducia e un grande senso di connessione con il tutto, i colori dell’anno 2020 più in voga saranno: il rosa beauty-blush, la nuance ortensia, l’arancione e tutti i colori pastello.

Come rimodernare una pelliccia di volpe: argentata, rossa o di Groenlandia

pelliccia di volpe

La pelliccia di volpe è quel tipo di pelo che ha più varietà: argentata, rossa o di Groenlandia, ma anche blu!

È una pelliccia molto diffusa negli armadi, quasi al pari di marmotte o visoni, ed è un materiale assai caldo e duttile durante le rimesse a modello.

Considerata la caratteristica molto voluminosa del suo pelo, le pellicce di volpe non solo si prestano per restyling d’effetto, come gilet o ponchi, ma anche per la creazione di accessori passepartout, glamour e divertenti.

La pelliccia di volpe è un materiale straordinario da rinnovare e mettere di nuovo a disposizione nei guardaroba femminili: polsi clic clac, colli e sciarpe o mantelline con frange.

Vediamo le caratteristiche delle pellicce di volpe più comuni e che più probabilmente troverete nei vostri armadi!

Pelliccia di volpe: volpe argentata

La volpe argentata ha un manto lucido e leggero, possiede colori naturali che virano dal bianco al nero e che creano sfumature di argento.

Esistono diverse gradazioni di questo pelo:

  • chiara ed extra-chiara: argentata più del 60%
  • media: argentata al massino al 60%
  • scura: argentata al 30%
  • molto scura: argentata appena al 15%
  • nera: nera in tutto il corpo e priva di argento manca.

Se la volpe argentata è rara, la nera è rarissima!

Questa varietà di volpe è tradizionalmente utilizzata nella creazione di colli, polsini e stole, ma le tendenze degli ultimi anni, che portano a colorare, la inseriscono molto bene anche nella creazione di gilet lunghi.

Pelliccia di volpe: volpe rossa

È la più comune e famosa tra le volpi selvatiche.
Si trova in Nord America, Europa, Asia e Australia ma se in Nord America ha una pelo lungo, di nuance calda e soffice, in Europa è più sottile.

Le migliori provengono dall’Alaska, Terranova, Labrador, e dalla Siberia.

La volpe rossa, se ben conservata negli armadi, si colora poco, perché è molto particolare e naturale.

Si gioca allora sulla rimessa a modello, da snellire e alleggerire per un uso il più possibile easy e quotidiano.

Pelliccia di volpe: volpe di Groenlandia

È chiara, quasi bianca, e fulva. Si presta ad essere colorata per essere svecchiata e resa più trendy.

Fantastica la resa in giallo, in verde o in azzurro nuvola.

Se avete una vecchia pelliccia di volpe in armadio che vorreste indossare di nuovo, ma è troppo grande e assolutamente fuori moda, ringiovanirla con i colori o con un taglio più fashion e cozy è quello che vi consigliamo!

Contattateci!

Arancione: la moda autunno inverno 2019/2020 si tinge di orange

arancione

Ogni stagione ha una tendenza di colore e quest’anno è la volta dell’arancione.

Il prossimo inverno, indossare l’arancione non sarà solo energizzante ma anche di moda!

Infatti se è vero che l’orange è davvero seasonless, tanto da aver ispirato il celebre tag #orangeisnewblack, per le collezioni fall winter 2019/2020 sarà addirittura un must have!

L’arancione, inoltre, non solo è una tinta calda che strizza l’occhio ai colori del foliage d’autunno, e in generale alle sfumature della terra del periodo, ma simboleggia anche armonia, creatività e speranza in sé stessi e nelle altre persone.

Arancione: che cosa simboleggia indossare vestiti di questa tinta?

Corrisponde al secondo Chakra e rappresenta equilibrio, vivacità mentale e anche sessuale, ambizione e saggezza.

Insomma, scegliere abiti, cappotti di queste nuance, così come decidere di trasformare una pelliccia tingendola di arancione, vuol dire seguire le tendenze e allo stesso tempo aprirsi alla vita, al rapporto con gli altri e all’ottimismo.

Arancione: quali sfumature sono più di tendenza?

Le sfumature quest’anno mutano in riferimento al Pantone e si va dal più chiaro fino alle sfumature che deviano verso il ruggine.

Dai toni più vitaminici, come le gradazioni albicocca, zucca e l’arancio carota, sarà un attimo virare a punti di colore più intensi come il corallo o l’arancione fiamma.

Bellissime e molto eleganti anche le tonalità bruciate, come il ruggine, il mattone che abbraccia punti di rosso e il bronzo.

Il trend di stagione prevede anche accostamenti tra le gamme, purché in nuance.

arancione

Come indossare l’arancione?

La combo perfetta per la stagione è puntare al total look e spezzarlo con gli accessori.

  • Abito arancio, pull, stivali e soprabito in nuance mixati una borsa in pelliccia di visone grigio riciclato, per esempio.
  • Tra gli outfit più glam ad alto tasso di arancione, rientrano anche quelli che accostano tessuti diversi dello stesso colore: pantalone in cachemire color zucca e camicia di seta in nuance, per fare un altro esempio.
  • Dalle passerelle e lo street style del periodo, si è anche visto accostare l’orange ad altri elementi per forti contrasti, sia di colore, sia di materiale.

Giacche di velluto in nuance agrume abbinati a stivaletti laccati di altri colori, long skirt plissettate e aranciate accostate ai colori fluo: un maglione giallo neon o un paio di polsi di pelliccia clic clac color fucsia.

Arancione: come trasformare una vecchia pelliccia di questo colore?

Anche le vecchie pellicce chiuse nei vostri armadi da anni possono non solo essere rinnovate, ma rinnovate alla moda, inserendo la possibilità di riciclare in arancio.

Le pellicce che partono da una base di partenza chiara del pelo potranno essere tinte anche in total orange, mentre per quelle più scure si può andare a lavorare per intarsi.

  • Colli e martingala arancione sulle pellicce più scure, che non possono essere tinte.
  • Intarsi con disegni geometrici orange per spezzare un visone demi buff.
  • Polsi aranciati di un pelo di spessore diverso rispetto al corpo centrale del capo, come volpe riciclata su un astrakan sottile.
arancione

Insomma, come cantava la celebre filastrocca: “L’autunno è arancione”!

Dall’unione dell’energia del rosso con la gioia del giallo, l’arancione ci piace sempre, ancora di più nella stagione invernale perché rende ogni donna audace, desiderosa di attirare l’attenzione per entusiasmo e mente dinamica.

Cappelli donna: compra online il berretto invernale di pelliccia riciclata

cappelli donna

I nostri cappelli donna di pelliccia riciclata sono l’accessorio autunno inverno che aggiunge il tocco finale a tutti gli outfit della stagione fredda.

Da Chanel in poi il cappello è l’accessorio fondamentale di una donna, in grado di infondere agli abiti personalità, colore ed eleganza, e noi siamo d’accordo.

Cappelli donna: originalità e protezione dal freddo in un accessorio soltanto.

Destinato a coprire la testa per vezzo o per riparo, la moda del cappello non conosce inflazioni.

Se la scorsa stagione sono stati baschi, bucket hat e cappelli texani a essere i protagonisti sulle teste delle donne, quest’anno la tendenza è indossare il beanie, il classico berretto o la cuffia invernale.

Cappelli donna: il fur beanie di pelliccia riciclata

Il berretto da donna è il cappello del momento sia perché si avvicina alle culture rap tanto in voga, sia perché è comodo e si mette in borsa in un attimo quando si leva, sia perché è realizzabile in molti materiali.

I cappelli da donna in pelliccia in vendita online sono un meraviglioso autoregalo, ma anche un dono prezioso per mamme, sorelle e amiche.

Tra i berretti da donna più trendy e desiderati c’è quello di Micaela Italian Charme, in pelliccia riciclata in ottica sostenibile e composto non dalla consueta lana.

Colorati, intarsiati, personalizzati su richiesta e composti a partire dagli avanzi delle vecchie pellicce che l’atelier ricicla trasformando in coat alla moda: i copricapo femminili MicaelaIC sono il must have della stagione invernale.

Cappelli donna: tutti i modelli dei fur hats

Cappelli da donna: cappello a cuffia con pom pom

In visone recuperato oppure in rex: il copricapo con pom pom è uno dei nostri accessori moda più apprezzato.

Può essere fatto fare su misura a tinta unita, multicolor o con disegni intarsiati di colore diverso, come stelle o cuori.

Il pom pom dei cappelli donna di MicaelaIC è realizzato in volpe dello stesso colore o di una nuance diversa dal resto ed è staccabile: si possono quindi acquistare pom pom di altri colori per cappelli sempre nuovi.

Copricapo invernali donna: berretto da baseball in lana con ciuffo di pelliccia

Per le donne più casual che non vogliono perdere chic: il cappello con frontino è comfy e divertente grazie al maxi pom pom staccabile.

Cappelli donna: il colbacco con l’interno di pelliccia

Un altro immancabile dei cappelli femminili per le giornate più fredde è il colbacco.

Impermeabili o in camoscio esterno, i colbacchi di MicaelaIC si differenziano sempre per i colori allegri e mai scontati.

Pelliccia visone alla moda: come rendere trendy un vecchio modello in poche mosse

Pelliccia visone

“Mi piacerebbe che quella pelliccia della nonna, chiusa in armadio da anni, fosse una pelliccia visone alla moda, perché il materiale è sempre bellissimo e in giro ne vedo tante, ma più asciutte e colorate. È possibile trasformarla?”.

Tra le tante domande che ci vengono poste su come rimettere a modello le vecchie pellicce, come rendere attuale un vecchio visone è la più frequente, sia perché il visone è molto duttile da trattare, sia perché è uno dei materiali che più spesso giace negli armadi.

Strade, siti web e profili di social influencer impazzano di immagini di fur coat di visone sfiancati, svuotati di volume, colorati e più simili ad accessori che a cappotti.

Pelliccia visone: se è riportata alla moda è un passepartout di glamour quotidiano

Un modello di visone corto e di un colore vivace può essere indossato sopra un jeans.

Un mink jumper, per esempio, dà un tocco di charme anche al look d’inverno più semplice di un mattino qualunque.

Un modello a cappotto, con manica a tre quarti, liberato da tutta la pesantezza che si portava dagli anni ’80, diventa un capo new vintage da infilare sopra a un tailleur da novembre a marzo, per tutti i giorni d’ufficio che non vogliono perdere vitalità.

Entrando nel dettaglio, quali sono le operazioni che ci permettono di rimettere a modello un vecchio visone e trasformarlo in una pelliccia visone alla moda?

Le tipologie di vecchi visoni che arrivano dagli armadi sono sostanzialmente quattro. Vediamo oggi come è possibile lavorarle.

1. Pelliccia visone: lavorazione verticale

È uno dei modelli che più era in voga negli anni ’80.

Quando arriva nel nostro laboratorio, questo modello di visone viene interamente smontato, pelle per pelle, prima di essere tinto, se la cliente ha optato per un cambio colore.

Una volta cambiate di nuance, le vecchie pelli sono materiale grezzo e colorato, pronto ad essere assemblato di nuovo.

Queste pelli di visone vengono quasi sempre lavorate in trasversale e inframmezzate con invisibili inserti di camoscio per ottenere leggerezza e morbidezza.

2. Pelliccia di visone a pelle intera

Ricavare una pelliccia di visone alla moda da questo vecchio modello è una delle migliori situazioni perché non ha cuciture interne.

Dopo smontaggio ed eventuale tinta, può essere rimontato anche in verticale e intarsiato con ogni tipo disegno e in qualsiasi punto del capo.

L’esito sarà una nuova pelliccia di visone che non farà trapelare la vera età del materiale.

3. Vecchi interni di visone

I vecchi interni o i pezzi piccoli di visone (quali colli o maniche) porteranno negli armadi una pelliccia di visone alla moda sotto forma di accessori: nuovi stole colorate, piccoli gilet, bag a sacchetto comode e uniche.

4. Visone pelliccia: modello a ruota

Ottenere una pelliccia di visone alla moda da un vecchio visone a ruota è un’operazione artigianale di grande fascino e impegno.

Il visone a ruota è formato da pelli a raggiera molto piccole. Vengono scuciti i trasporti di queste pelli in modo che la pelle da sottile ritorni alla dimensione originale.

Creare una pelliccia di visone alla moda da un vecchio capo è una pratica affascinante, che richiede capacità tecniche e punto di vista creativo.

Noi diciamo che ogni rimessa a modello di una vecchia pelliccia visone è una scommessa! Diversa e da vincere!

Ogni visone è diverso da un altro, l’età delle pelli rende più o meno duttile o delicato il materiale e ogni modello esce dai nostri laboratori uguale a se stesso e a niente altro.

Siete pronte a peccare di fur glamour?

Regali di Natale per lei: cosa regalare alle donne importanti della propria vita!

regali di natale per lei

Fare una lista dei possibili regali di Natale per lei non è sempre facile, soprattutto se lo scopo è sorprendere.

Regali di Natale per lei: accessori eleganti, utili, innovativi, femminili.

Le idee giuste da mettere sotto l’albero per stupire e rendere felice una fidanzata o una moglie, ma anche una sorella, la mamma e le amiche, sono di solito idee originali e fuori dal comune.

Cosa regalare a una donna per Natale: dopo anni di profumi, guanti di lana e libri di cucina, il trend è scegliere doni esclusivi.

Per regali da donna esclusivi intendiamo non banali, non seriali e quanto più possibile artigianali.

Regali Natale donna: ecco tante ispirazioni direttamente dal nostro shop online di accessori di pelliccia riciclati

Cosa regalare alla moglie per Natale?

Se siete mariti che nel corso degli anni hanno esaurito le idee, ma non la voglia di sorprendere la vostra compagna di vita, ecco alcune idee moda pelliccia riciclata.

Regali romantici per la donna della propria vita:

Una sciarpa di pelliccia riciclata che è una combo tra volpe e visone. Colorata di rosa in ton sur ton, originale, elegante e pure romantica.

Borse? Sempre gradite. Una novità per lei potrebbe essere una borsa piccola e slim di visone trasformato, con tracolla a catena. Comfy and chic.

Un regalo natalizio per la mamma

La mamma è sempre la mamma, e scegliere per lei un Christmas gift adatto riempirà il cuore di gioia a tutti e due!

Se è un’amante di cappotti, blazer, giacchini e coat di ogni tipo, un collo di volpe colorato sarà molto apprezzato.

Potrete scegliere la nuance più adatta a lei e al suo guardaroba contattandoci anche qui

Un’altra bella idea è una delle nostre spille colorate e a forma di fiore. Trasformeranno anche il pull più anonimo in qualcosa di speciale!

Un regalo per la nonna

Un portaocchiali di pelo bicolor è il primo cadeau che ci viene in mente di suggerire a chi ha la fortuna di avere ancora le nonne vicino!

Anche una borsa manicotto in volpe argentata sarà però di certo apprezzata: spazio per i suoi oggetti e per tenerle calde le mani quando esce nelle giornate più fredde dell’inverno.

Un regalo di Natale per la sorella

Un paio di polsi clic clac sono il consiglio che subito ci viene in mente! Divertenti, comodi, intramontabili!

In alternativa, uno dei nostri fur hats: tanti per forme, colore e intarsi, sono l’accessorio di Natale che ogni ragazza e giovane donna vorrebbe ricevere!

I regali di Natale per lei che potrete scovare nel nostro shop online sono tutti artigianali e riciclati: nessun nuovo animale è stato ucciso per realizzarli. Anche questo è un bel messaggio da aggiungere nel vostro biglietto di auguri!

Tutti i regali acquistati verranno spediti in confezione con candela luminosa, per alberi pieni fascino e glam!

Moda anni 80: 5 outfit con la pelliccia per look in stile Eighties

Moda anni 80

La moda anni 80 continua a non passare di moda e a ispirare stilisti, street style e scelte di stile personale.

Attenzione però, perché la tendenza di vestire Eighties si evolve di anno in anno, magari ispirata da particolari dettagli dell’epoca o influenzata dai trend più contemporanei.

Moda anni 80: la pelliccia è il prezzemolo di tutti gli outfit invernali

La prima Madonna, il glam rock, paninari e neo-preppy, Kim Basinger, il femminismo, la libertà artistica di David Bowie o Freddie Mercury, e sopra le spalle sempre una pelliccia, che l’evoluzione odierna predilige colorata.

Moda anni 80: i must have e l’arte del mix

Maniche a palloncino, maxi cinture, il denim ultra colorato anche in inverno, le jumpsuit sempre e comunque, sia slim, sia oversize, rouches, pantaloni in pelle, asimmetrie, maxi orecchini a cerchio.

Questi sono alcuni pezzi intramontabili della moda degli anni Ottanta da mixare con elementi più contemporanei per creare outfit anni Duemila ultra chic e affatto retorici.

Sopra di tutto, la pelliccia: non stiamo parlando di fur coat tirati fuori dagli armadi degli anni 80 e direttamente indossati, ma di vecchie pellicce che sono state prese da quegli armadi, trasformate da Micaela Italian Charme in ottica green e trendy e solo dopo reinserite nei propri look.

Moda anni 80: 5 outfit Eighties style con le pellicce

1. Moda anni 80: il blazer dress con short fur coat

L’abito blazer è stato davvero un’icona del decennio 80. Smanicato, con spacchi, immancabile di cintura a vita alta e spalline a piacere.

Una micro pelliccia, che arriverà fino a sotto le costole appena, è il modello che meglio si abbina al blazer dress.

Scalderà i look ’80 giusto quello che serve senza troppo coprire la linearità di questa tipologia di vestito.

Colorata, scura, nature, intarsiata o liscia, purché sia slim.

2. Moda anni 80: le maniche a palloncino e il fur gilet

Dette oggi puff sleeves, per noi che gli anni Ottanta li abbiamo vissuti resteranno sempre le maniche a sbuffo.

Esagerate, capaci di destabilizzare qualsiasi outfit e vero e proprio dettagli di stile, chiamano occhi addosso anche nel pieno dell’inverno.

Ecco perché la pelliccia giusta per un look anni 80 con puff sleeves è quella che le lascia libere di esistere, e di essere guardate: un fur gilet!

Una pelliccia gilet si inserirà in questi outfit sia a taglio lungo, sia mi modelli più corti, a seconda della parte sotto le maniche a palloncino.

3. Moda anni 80: le cinture a vita alta e le pellicce sui fianchi

Se le cinture a vita alta sono state uno degli elementi distintivi della moda anni 80, spesso decorate da macro-fibbie, noi vogliamo osare e suggerirvi di utilizzarle addirittura sopra la pelliccia.

Magari vintage, in vernice, colorata o addirittura scelta a fusciacca: abbinate un tacco a spillo e un Ray-Ban e potrete uscire vestite solo della vostra fur coat rimessa a modello con cintura alta in vita.

4. Moda anni 80: i fuseaux con le pellicce lunghe

I fuseaux degli anni Ottanta sono i leggins di oggi, presenza assidua dei guardaroba di ieri, oggi e domani.

Fluo o con stampe, a righe, lamè, con stelle o pois: i fuseaux, abbinati a sneakers o stivaletti neri vanno portati in inverno con una pelliccia lunga, anche fino alla caviglia.

Una di quelle rimase a modello a cui aggiungiamo colore sui bordi manica o aggiungendo una martingala di stelle a fondo schiena.

5. Moda anni 80: pantaloni e gonne in pelle con pellicce riciclate e rasate

La moda anni 80 era farcita di pelle ovunque! Pantaloni, ma anche abitini a tubino e camicie.

Questo stile punk-rock lo immaginiamo abbinato a tutte quelle pellicce vecchie che si decide di rimettere a modello e rasare, quindi rendere più neutre accostate all’abbigliamento di pelle.

Avete una vecchia pelliccia da trasformare? Non tenetela chiusa in armadio, sarà perfetta allenata

0